Cerca
Close this search box.

Tempo libero, un concetto corrotto

Il concetto di “tempo libero” è una di quelle idee che la modernità ha terribilmente corrotto e distorto. Quando la maggior parte delle persone sente questa espressione, immagina il dolce far niente, l’opportunità di spegnersi completamente dal vortice delle responsabilità quotidiane. Tuttavia, questa visione moderna del tempo libero è una perversione di un concetto sacro che ha origini profonde nella storia e nella filosofia umana.

Il concetto originale

In greco antico, il termine per tempo libero era sinonimo di “scuola”. Storicamente, il tempo libero significava libertà per attività intellettuali o creative. Non si trattava semplicemente di ammazzare il tempo o distrarre la mente, ma di impegnarsi in attività che ci mettessero alla prova mentre contemporaneamente ci rilassavano. Il tempo libero, quindi, non era un semplice passatempo, ma un’opportunità per crescita personale e sviluppo.

Tuttavia, nel mondo moderno, questa prospettiva è andata perduta. Spesso evitiamo il tempo libero come se fosse una minaccia alla nostra produttività. Come ha sottolineato Seneca, corriamo volentieri rischi incerti nella nostra carriera, ma siamo riluttanti a rischiare anche solo un minuto del nostro tempo per il tempo libero. Ci sentiamo in colpa per l’inattività, temendo che il nostro lavoro ne risentirà. Ma, come ci ricorda Montaigne, non c’è motivo di colpevolizzarsi.

Opportunità e Necessità

Nel suo saggio sulla curiosità di vivere la vita, Montaigne ci offre una prospettiva illuminante. Prende in considerazione la vita di Socrate, un uomo che ha sopportato innumerevoli avversità. Socrate ha imparato musica e danza persino da vecchio, dimostrando che il tempo libero non è un lusso riservato ai giovani o a coloro che non hanno responsabilità.

Il tempo libero, pertanto, non è solo una pausa dai rigori della vita quotidiana, ma un’opportunità per nutrire la nostra anima. È un momento di ricostituzione, una fonte di gioia e una dimostrazione della nostra vera natura. Come affermava il poeta romano Ovidio, è nel tempo libero che riveliamo chi siamo veramente.

Oggi, il tempo libero può assumere molte forme: imparare una nuova lingua, dedicarsi a un puzzle con pazienza e attenzione, riprendere fiato prima di un altro sprint, esprimere chiaramente i nostri pensieri sulla carta o semplicemente passeggiare sulla spiaggia alla ricerca di conchiglie. Qualunque sia la forma che assume, il tempo libero è essenziale per il nostro benessere. È un investimento nella nostra felicità e nella nostra crescita personale.

Quindi, la prossima volta che avrai un momento libero, non considerarlo come un lusso superfluo. Consideralo un atto di autocompassione, un’opportunità per rinnovarti e riscoprire la tua autentica essenza. Meriti di dedicare del tempo a te stesso, perché è nel tempo libero che scopri chi sei veramente e trovi la forza per affrontare il resto del mondo con rinnovato vigore e saggezza.

Credits: Foto di Jess Foami da Pixabay 

•  •  •

Condividi:

Sergio Zicari

Sergio Zicari

Autore di numerosi libri sulla comunicazione e il marketing delle aziende, del terzo settore e delle libere professioni. Per molti anni è stato manager, formatore, consulente per imprese profit e non profit. È Responsabile della Comunicazione del Gruppo Comunità Etica e Caporedattore di CambiaMenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Meno recenti
Più recenti Più votati
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti
Carla
Carla
3 mesi fa

Il tempo libero è un concetto della moderna “specializzazione” e della “frammentazione” progressiva della ns epoca. Gli antichi non lo qualficavano così, bensì ogni opera umana era tesa al “capolavoro”, in un tempo ciclico e non spezzettato. Affinché interiormente si assaggiasse un continuum di intenso coinvolgimento, quasi figura dell’eternità

Articoli Correlati

Language

La Casa del Social Journalism

Contatti

Scrivi o invia un comunicato stampa alla redazione

Newsletter

Resta aggiornato ogni settimana sui nostri ultimi articoli e sulle notizie dal nostro circuito.