Lo Spirito del Tempo

Schwab, Attali e il Grande Reset: profezie o distopie?

“Non possederai nulla e sarai felice”. Non è un’aspirazione francescana, tantomeno un invito evangelico a liberarsi dei beni materiali per conquistare la libertà dello spirito. Al contrario: è il cinico vaticinio di un ingegnere tedesco, Klaus Schwab, ideatore del World economic forum, l’oracolo globalista che ha sede a Davos, una ridente cittadina nelle Alpi svizzere un tempo famosa per ospitare nosocomi di un certo livello. Qui le élites politico-mediatico-finanziarie del pianeta elaborano (o meglio: annunciano) l’agenda a cui gli Stati devono ispirarsi per plasmare il futuro dell’umanità. Insomma, per realizzare il Grande Reset, che da queste parti chiamano “riorganizzazione”. A Davos la discussione (eufemismo) è sulle terapie geniche, sull’alimentazione alternativa (insetti e carne sintetica per intenderci), sulla perdita della proprietà

Leggi Tutto »

Social Journalism

Questo spazio è aperto al contributo delle libere coscienze che guardano alla luna e non al dito

Ambiente e futuro dell’umanità, la “favola” dell’Isola di Pasqua

Sulla necessità di stili di vita rispettosi dell’ambiente concordano ormai tutti. I più, però, solo a parole. Noi abbiamo immaginato una favola per descrivere le conseguenze dei nostri comportamenti. Anzi tre versioni di una favola: una “pessimistica”, una “probabilistica”, l’altra “ottimistica”. Sono tre scenari che hanno come ambientazione la Polinesia, più precisamente l’isola di Pasqua (o di Rapa Nui), scoperta da un esploratore olandese nel 1722, le cui caratteristiche sono: l’assoluta mancanza di alberi ad alto fusto, i forti venti, le coste molto ripide, l’assenza di abitanti e centinaia di statue antropomorfiche monolitiche, alte dai 2 ai 10 metri e rappresentanti busti umani dalla testa allungata e gigantesca: i cosiddetti Moai.  L’ipotesi pessimistica presenta parecchi elementi accreditati dagli studiosi. Gli

Leggi Tutto »

Condividi con noi le tue opinioni

Stiamo dando vita a una nuova forma di giornalismo partecipativo basato sull’esercizio di un pensiero critico vivo e costruttivo.
Nella sezione Social Journalism ospiteremo commenti e opinioni di blogger, autori e di quanti si interrogano sui grandi temi della contemporaneità.
Gli articoli ritenuti più interessanti dalla nostra redazione saranno pubblicati con la chiosa grafica di “Matita di Fuoco”.

Non ospitiamo pubblicità né richiediamo abbonamenti.
La nostra rivista vive solo grazie alle quote associative a
Comunità Etica

Il nostro mondo

I nostri video

Segui sul nostro canale YouTube le interviste e gli eventi registrati

Leggi gli articoli completi

Associati a Comunità Etica

Non ospitiamo pubblicità né richiediamo abbonamenti. La nostra rivista vive solo delle quote associative e delle donazioni a Comunità Etica.

Con la tua adesione avrai accesso agli articoli completi e contribuirai alla crescita di questo giornale e della nostra Comunità.

Per una Società del Ben d'Essere

Contatti

Ci trovi qui:

Scrivi un messaggio o invia un comunicato