Cerca
Close this search box.

Putin: un Forum Vincente

L’intervento di Putin al XXVII Forum economico di San Pietroburgo è servito per fare il punto della situazione nonché delle proiezioni sul futuro della Russia. 

Il commercio globale ed il ruolo della Russia  

La Cina, l’India, nonché i paesi dell’Asia e dell’Africa, secondo gli esperti, determineranno il quadro globale economico nei prossimi decenni. 

La Russia ha dimostrato un elevato livello di preparazione nel settore della tecnologia, della finanza e dei servizi di trasporto, tutti in continua evoluzione. È necessario, ha ribadito Putin, un ritmo costante di rinnovamento tecnologico anche per l’esercito russo. 

La Russia rimane uno dei principali partecipanti al commercio mondiale, nonostante le sanzioni. Il paese sta sviluppando attivamente la logistica ed espandendo la geografia del commercio. Allo stesso tempo, “gli stati amici della Federazione Russa rappresentano i 3/4 del nostro fatturato commerciale”. 

Entro il 2030 è necessario aumentare di 2/3 le esportazioni non legate alle risorse. 

Lo sviluppo dei mercati richiede uno sviluppo dei collegamenti e dei trasporti: il principale progetto per la Federazione Russa è l’ampliamento della linea ferroviaria orientale. La sua capacità di carico dovrebbe aumentare fino a 210 milioni di tonnellate entro il 2030. 

All’interno del Consiglio di Stato sarà costituita una commissione per lo sviluppo delle regioni artiche e della rotta del Mare del Nord. 

La Russia presterà particolare attenzione anche alla direzione sud: i corridoi nord-sud e la direzione del Mar Nero.” 

Putin, in ogni suo discorso, pone sempre particolare enfasi sul settore dell’edilizia abitativa e dei servizi comunali, anche in questa occasione ha rimarcato che: “ha un potenziale enorme: è necessario, pertanto, che nella Federazione Russa vengano costruiti alloggi più confortevoli e convenienti”

Emissione di valuta 

La fiducia nei sistemi di pagamento occidentali è stata completamente minata dagli stessi paesi occidentali. La quota dei pagamenti per le esportazioni russe in valute “tossiche” di paesi ostili si è dimezzata. 

Mosca continuerà a migliorare la sicurezza e l’efficienza delle transazioni nelle valute nazionali, anche attraverso i BRICS. 

La Federazione Russa aumenterà i pagamenti in valuta nazionale con altri paesi. 

I BRICS stanno sviluppando la propria infrastruttura di pagamento, indipendente da quella occidentale. Esiste la possibilità che nuovi membri si uniscano all’organizzazione. 

Economia della Russia 

La Russia ha già superato Giappone e Germania in termini di volume economico, ma deve garantire una crescita stabile in futuro. 

Il tasso di crescita dell’economia russa è superiore alla media mondiale: la Banca Mondiale colloca la Russia al quarto posto nella classifica mondiale. 

Entro il 2030, la quota delle importazioni in Russia dovrebbe scendere al 17%, non a causa delle barriere commerciali, ma grazie allo sviluppo del proprio settore produttivo e dei servizi. 

Nel complesso agroindustriale abbiamo creato una industria moderna della carne, raggiungendo il 100% di autosufficienza e aumentando la fornitura all’estero. Inoltre, il consumo della carne in Russia ha superato gli ottanta chilogrammi a persona, mentre la media mondiale si attesta sui quarantadue chilogrammi.  

Il nostro paese può e produrrà più beni di consumo, macchine, attrezzature, veicoli, medicinali e così via. Per fare ciò è necessario lanciare nuovi progetti, creare posti di lavoro moderni in tutte le regioni. 

Entro il 2030, gli investimenti in capitale fisso in Russia dovrebbero aumentare del 60% rispetto al livello del 2020. 

In particolare, si svilupperanno attivamente i mutui industriali: stanzieremo fondi aggiuntivi per lo sviluppo di questi e raddoppieremo il Fondo per lo sviluppo industriale. […] . Qui siamo tutti alfabetizzati, tutti gli specialisti capiscono cos’è l’investimento in capitale fisso, dove porta, quali precondizioni crea per lo sviluppo futuro a medio e lungo termine”. 

L’attività di investimento deve essere dotata di risorse.” 

Settore sociale 

Dal 1° gennaio 2025 verrà lanciata l’assicurazione sulla vita condivisa dei cittadini. Questo strumento combina i principi dell’assicurazione classica e dell’investimento.  

I premi assicurativi dei cittadini potranno essere investiti in attività più redditizie, in azioni, e portare vantaggi al contrente dell’assicurazione.” 

Putin ha proposto di fornire un’assicurazione statale per questi investimenti per un importo di 2,8 milioni di rubli. 

Putin ha proposto di espandere il programma di mutui familiari al tasso del 6% per l’acquisto di alloggi nelle piccole città per le famiglie con figli, indipendentemente dall’età dei bambini. 

Ulteriori programmi preferenziali di mutui familiari saranno lanciati il 1° luglio di quest’anno. 

Imposte e reddito 

È stata proposta una detrazione fiscale federale sugli investimenti

Putin ha incaricato di prevedere una detrazione fiscale per i gruppi di società ed un’aliquota fiscale sul reddito del 5% per le società IT russe fino al 2030. 

“I redditi dei cittadini nella Federazione Russa dovrebbero crescere più velocemente dell’economia”. 

[…] Lo Stato è pronto a condividere i rischi con gli investitori. Il Fondo per progetti industriali e infrastrutturali ha già iniziato a funzionare. […] Ci siamo coordinati con il mondo imprenditoriale. […] La Duma di Stato sta valutando progetti di legge che amplieranno il meccanismo di partenariato pubblico-privato per includere i settori industriale e il settore spaziale. Vi chiedo di adottare queste norme il prima possibile”. 

L’indicizzazione del salario minimo sarà legata alla crescita complessiva dei salari nell’economia. A partire dal 2025 nella Federazione Russa verrà stabilito il rapporto tra il salario minimo e lo stipendio medio. 

Nel 2025 il salario minimo sarà pari al 48% del salario medio nell’economia e continuerà a crescere. Entro il 2030 il salario minimo dovrebbe aumentare fino a trentacinquemila rubli al mese

Anche le pensioni saranno indicizzate a partire dal 2025: in tal modo aumenteranno e saranno in linea con il costo della vita. 

Regioni 

Putin ha proposto di creare un sistema di investimento in ogni regione con un chiaro algoritmo di calcolo per le imprese. 

Ha inoltre annunciato il possibile trasferimento delle direzioni delle più grandi aziende statali alle regioni. 

Il volume dei prestiti infrastrutturali concessi alle regioni della Federazione Russa dal bilancio federale fino al 2030 ammonterà a 2,5 trilioni di rubli. 

Vorrei sottolineare un’altra decisione già presa, che sosterrà le finanze regionali. Stiamo iniziando a cancellare due terzi dei prestiti di bilancio precedentemente emessi. Ciò che è importante: i fondi liberati dovranno essere utilizzati dai soggetti della Federazione per sostenere gli investimenti, compresa la creazione di parchi industriali e infrastrutture nelle aree prioritarie di sviluppo, nonché per le infrastrutture: aggiornamento dei sistemi abitativi e dei servizi comunali, costruire strade e ponti, ammodernare i trasporti pubblici e trasferire alloggi di emergenza, per eventi di master plan e così via”. 

È anche importante “sbloccare il potenziale delle regioni. […] Creare punti di sviluppo anche nelle piccole città, nelle zone rurali, di acquisire una professione, trovare un lavoro ben retribuito o gestire, fare i propri affari, crescere i figli in condizioni confortevoli e moderne.” 

È necessario, aggiunge Putin, che anche i terreni agricoli siano utilizzati in modo efficiente, affinché siano parte attiva dell’economia russa: ce ne sono decine di migliaia in tutto il paese da valorizzare perché diventino fonte di reddito. 

Lavoro ed Educazione 

È importante riconfigurare il sistema di formazione del personale

Putin ha annunciato che la disoccupazione giovanile è in diminuzione in Russia: è scesa al 2,6% ad aprile, ora la domanda principale non è “dove trovare lavoro”, ma “dove trovare personale”. 

Il valore delle università, dei college e delle scuole tecniche in Russia sarà valutato in base alla collocazione dei loro laureati e ai loro stipendi. 

È necessario aggiornare i programmi educativi e formare specialisti anche per il settore dell’aeronautica e quello navale, l’industria della difesa e quella farmaceutica. 

È altresì necessario estendere il progetto nazionale per aumentare la produttività del lavoro nella Federazione Russa. 

La Federazione Russa aumenterà la spesa per la ricerca scientifica almeno al 2% del PIL: le previsioni attuali indicano che entro sei anni essa diverrà uno dei paesi leader nella ricerca e sviluppo. 

Putin ha ordinato l’adozione di una legge federale che fornirà una chiara base giuridica per l’industria creativa e la tutela delle opere di ingegno

Digitalizzazione 

Il presidente ha incaricato di elaborare misure aggiuntive per sostenere gli sviluppatori di software russi, e, al fine di raggiungere la sovranità tecnologica, saranno concessi prestiti bancari agevolati. 

Entro il 2030, la Russia dovrà creare piattaforme digitali in tutti i settori chiave dell’economia nell’ambito del progetto nazionale “Data Economy”. 

Putin ha chiesto, anche in questo caso, che sia tutelata la proprietà intellettuale degli sviluppatori informatici russi. 

Attività commerciale 

Il presidente ha ringraziato il mondo degli affari per il sostegno dei partecipanti alla Operazione Speciale Militare. Molti imprenditori russi sostengono i partecipanti a questa e le loro famiglie  inviando ad essi i loro prodotti. 

Per quanto riguarda le discariche abbandonate, le imprese potranno ottenere gratuitamente il terreno nel caso in cui provvedano alla pulizia e messa in sicurezza delle stesse. 

“Di norma non hanno proprietari e i comuni non hanno i soldi per pulirle. Propongo la seguente soluzione: se un imprenditore è pronto a pulire una discarica a proprie spese, allora si può pensare di trasferirgli gratuitamente il terreno corrispondente per uso o proprietà. 
Ciò migliorerà l’ambiente urbano e renderà più confortevole la vita dei cittadini, ma aumenterà anche direttamente la capitalizzazione del patrimonio cittadino e attirerà piccole e medie imprese e sviluppatori con interessanti progetti residenziali ”. 

Mercato azionario 

La domanda di azioni delle società russe supera costantemente l’offerta. 

Putin ha incaricato di stimolare ulteriormente l’ingresso delle aziende russe in Borsa. 

La capitalizzazione del mercato azionario russo dovrebbe raddoppiare entro la fine del decennio e raggiungere i 2/3 del PIL. 

Settore bancario 

Le prestazioni in questo settore non hanno ancora raggiunto il risultato desiderato e pertanto necessitano di ulteriori aggiustamenti. 

Permettetemi di ricordarvi che il 1° gennaio di questo anno è stato lanciato un programma speciale per sostenere il risparmio volontario a lungo termine dei cittadini. Adesso sono cofinanziati e assicurati dallo Stato e possono avere anche una detrazione fiscale. Il programma è iniziato di recente ed è ancora in ritardo rispetto agli indicatori target. Propongo di perfezionarlo, vale a dire: aumentare il periodo di cofinanziamento dei risparmi dei cittadini. Adesso sono tre anni. Penso che sia giusto e giustificato estenderlo ad almeno dieci anni.  

Allo stesso tempo propongo al governo, insieme alla Banca Centrale di prendere in considerazione ulteriori incentivi per le imprese affinché anche i datori di lavoro possano cofinanziare i risparmi dei propri dipendenti nell’ambito di questo programma. 

Aggiungo che quest’anno verrà introdotto un nuovo strumento: il certificato di risparmio. esso permetterà ai cittadini di depositare fondi nelle banche per un periodo superiore a tre anni e ad un tasso di interesse più elevato rispetto ai depositi ordinari, anche se adesso il deposito è piuttosto consistente, e anche le nostre principali istituzioni finanziarie stanno spingendo questo livello sempre più in alto”. 

L’economia globale è entrata in un’era di cambiamenti seri e fondamentali. Sta emergendo un mondo multipolare con nuovi centri di crescita, investimenti e legami finanziari tra stati e aziende. L’economia russa risponde a queste sfide e sta cambiando dinamicamente, acquisendo maggiore forza e stabilità”
 

L’immagine della Russia che emerge agli occhi occidentali, dopo questo Forum, è quella di una nazione in crescita, fortemente motivata, dove tutti i settori vengono stimolati, tutti i cittadini coinvolti per rafforzare sempre di più l’economia, la finanza, l’agricoltura e la formazione. La forza dei russi è nella loro visione del futuro e, grazie alle sanzioni sempre più pesanti, anche la parte più critica della società russa, quella della medio-alta borghesia, è ora dalla parte di Putin e del suo formidabile team di esperti e consulenti altamente qualificati. 

(credits: Pixabay)

•  •  •

Condividi:

Picture of Manuela Fratianni

Manuela Fratianni

Economista, appassionata di geopolitica, psicologia e sociologia.
Redattrice di CambiaMenti e di Radio28TV.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Meno recenti
Più recenti Più votati
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti

Articoli Correlati

Language

La Casa del Social Journalism

Contatti

Scrivi o invia un comunicato stampa alla redazione

Newsletter

Resta aggiornato ogni settimana sui nostri ultimi articoli e sulle notizie dal nostro circuito.