Cerca
Close this search box.

Il Successo Nascosto nelle Difficoltà

Nel tessuto dell’esistenza umana, le difficoltà si presentano come ineludibili compagni di viaggio. Le parole di Charles Dickens nel suo “Racconto di due città” risuonano profondamente nel nostro tempo, un’era contraddittoria che può essere descritta sia come “il migliore dei tempi”, sia come “il peggiore dei tempi”.

In mezzo a un’apparente prosperità, affrontiamo sfide mutevoli e pressanti. Crisi economiche, chiusure di aziende, licenziamenti e precarietà occupazionale hanno segnato i nostri giorni recenti. Disastri naturali e situazioni socioeconomiche complesse hanno contribuito a un senso generale di incertezza.

Tuttavia, è cruciale comprendere che queste difficoltà non sono solo ostacoli insormontabili, ma piuttosto tappe fondamentali verso il successo. Come afferma A. B. Alcott: «Saliamo al Cielo prevalentemente sulle rovine dei nostri tanto cari progetti, scoprendo che quelli che abbiamo chiamato fallimenti erano successi». Queste parole ci rammentano che i momenti di apparente sconfitta possono celare in realtà le sementi del progresso.

L’opportunità può emergere dalle ceneri dei nostri fallimenti. Ogni difficoltà superata ci offre una lezione, ci guida verso una comprensione più profonda delle nostre capacità e ci spinge a esplorare nuove soluzioni. Come sottolineato da John Keats: «Il fallimento è l’autostrada per il successo, in quanto ogni scoperta di ciò che è falso ci porta a cercare ardentemente ciò che è vero».

È proprio durante i periodi di avversità che ci viene data l’occasione di scoprire risorse nascoste e talenti latenti. Le difficoltà non solo ci spronano a inventare nuove soluzioni, ma ci costringono a ricercare alternative innovative a ciò che è diventato inaccessibile o inaffrontabile.

L’avversità, se affrontata con resilienza e intelligenza, ci insegna le virtù della prudenza e della frugalità. Ci spinge a rivalutare ciò che è essenziale, ciò che non può essere acquistato con ricchezze materiali. Attraverso le lotte personali e collettive, sviluppiamo una forza interiore e una saggezza che non possono essere ottenute attraverso una vita di pura prosperità.

Nonostante la prospettiva negativa con cui spesso vediamo le difficoltà, queste possono diventare la spina dorsale del nostro successo. Le sfide non sono solo ostacoli temporanei da superare, ma piuttosto occasioni per crescere, imparare e scoprire nuove strade verso il nostro obiettivo.

L’autore e narratore teatrale Claudio Tomaello, nel suo istruttivo libro “I Segreti delle Fiabe”, con il quale ci svela la forza dei significati simbolici delle fiabe (altro che “racconti per bambini”), ci spiega che: «Ad “arricchire” le dinamiche dell’essere umano contribuisce sempre la figura dell’ostacolatore che .. la psicologia del profondo [chiama] Ombra; nelle fiabe è rappresentata in genere dalla Matrigna/Strega o dal Re/Mago che si frappongono tra il protagonista e la meta finale. … l’Ombra è un aspetto fondamentale per la crescita umana».

E aggiunge: « Finché non ci si mette in viaggio, tutto resta nella nostra mente, ma non diventa carne, sudore, esperienza, Vita. La Vita è Viaggio, il Viaggio Vita: entrambi sinonimi di realtà e umanità. Diventiamo sempre più noi stessi facendo nuove esperienze, confrontandoci con inaspettate difficoltà, superando paure, gioendo di nuove conquiste. … Ma sempre – sempre – lungo il tragitto incontriamo l’Ombra. Non è accidente né sfortuna, bensì regola e occasione. … Senza ombra non c’è storia, non c’è evoluzione, non è facile né indolore affrontarla, ma è possibile e necessario. E alla fine sarà proprio grazie ad essa che troveremo in noi Forze nuove

La nostra capacità di trasformare le avversità in opportunità dipende dalla nostra prospettiva e dalla nostra resilienza. Accogliamo le difficoltà come maestri che ci insegnano lezioni preziose, ci guidano verso la nostra migliore versione e ci permettono di abbracciare il successo inaspettato, celato dietro le pieghe delle sfide che incontriamo lungo il cammino.

Chi non ha mai dovuto affrontare avversità non conosce la propria forza.
(Ben Johnson, poeta e drammaturgo inglese)

Credits: Immagine di vecstock su Freepik

Vedi l’intervista “Il Senso della Vita attraverso le Fiabe – Incontro con Claudio Tomaello

•  •  •

Condividi:

Sergio Zicari

Sergio Zicari

Autore di numerosi libri sulla comunicazione e il marketing delle aziende, del terzo settore e delle libere professioni. Per molti anni è stato manager, formatore, consulente per imprese profit e non profit. È Responsabile della Comunicazione del Gruppo Comunità Etica e Caporedattore di CambiaMenti.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i commenti

Articoli Correlati

Language

La Casa del Social Journalism

Contatti

Scrivi o invia un comunicato stampa alla redazione

Newsletter

Resta aggiornato ogni settimana sui nostri ultimi articoli e sulle notizie dal nostro circuito.